generico
You are here: home » news, eventi & press » i nostri sondaggi » lavorare d’estate: quale delle seguenti professioni hai mai svolto?

Chi cerchiamo adesso

Invia il tuo curriculum per entrare nel nostro team

                                                                                                   

Scopri le posizioni aperte

Lavorare d’estate: quale delle seguenti professioni hai mai svolto?

Chi di noi, magari ancora studente, non si è inventato cameriere, bagnino o animatore durante i mesi estivi? È il tema del sondaggio che abbiamo lanciato al rientro dalle vacanze. Un’indagine divertente, pensata per approfondire il background dei candidati nel segno di quelle esperienze trasversali che spesso danno valore aggiunto ai curricula.

 

I risultati

Dai voti di quanti hanno partecipato al sondaggio, traspare molto chiaramente che i lavori estivi più gettonati sono il cameriere e il commesso, che rappresentano entrambi il 25,5% delle scelte estive dei partecipanti. Il 16% ha trovato impiego come cassiere, l’11% ha sfruttato le proprie capacità e competenze per diventare bagnino mentre il 10% e l’8% si sono dati da fare come promoter e animatori, professioni sempre molto richieste nelle località turistiche. Da non trascurare, infine, quel 4% che ha messo in pratica i propri studi divertendosi come guida turistica: non è infatti un caso che quasi il 20% dei partecipanti è laureato e che addirittura il 65% è in possesso di un diploma (tra questi, molti sono studenti universitari).

I lavori estivi sembrano un’ottima palestra, soprattutto per gli studenti, perché aiutano i ragazzi a capire cosa li attende una volta finito il percorso formativo. I giovani che scelgono un’esperienza di lavoro durante l’estate, del resto, hanno la possibilità non solo di imparare un mestiere, ma anche e soprattutto di dimostrare la propria voglia di mettersi in gioco rimboccandosi le maniche. Queste attività rappresentano importanti esperienze che denotano capacità e predisposizioni attitudinali molto significative in fase di selezione. Si parla spesso di un eccessivo distacco tra la scuola e il mondo del lavoro: darsi da fare durante la pausa estiva è il modo migliore per colmare questo gap!